Plantari su misura

L’ortesi plantare realizzato presso la nostra officina ortopedica è realizzato assolutamente su misura. Dopo aver studiato accuratamente il piede del paziente si crea un progetto di lavoro per il confezionamento.

Il plantare su misura ha il compito di sostenere, ammortizzare e correggere dove serve. Le varianti che determinano la scelta dei materiali sono molteplici, come età, sesso e peso. Inoltre bisogna tenere in considerazione anche il tipo di attività svolta dal paziente e la tipologia di calzature (scarpe da ginnastica o anti-infortunistiche, ciabatte o decolté).

Quando i rapporti articolari del piede vengono alterati o compromessi (cavismo, piattismo, caduta del metatarso ecc… ) tutta la struttura corporea ne viene interessata.

Il compito del plantare su misura è quello di far assumere una posizione corretta in modo tale da avere una distribuzione del carico più uniforme su tutto il piede ed andare ad eliminare quelli che sono i sovraccarichi ( metatarsalga, talalgia).
ANALISI POSTURALE FOTOGRAFICA

Esame Posturale

L’Analisi posturale digitale consiste nell’acquisizione, mediante fotocamera digitale, di immagini del paziente in ortostatismo sia sui piani frontali anteriore e posteriore che sui piani sagittali, dopo aver evidenziato precisi punti di repere anatomici sulla cute del paziente.

Analizzando al computer le immagini, attraverso uno specifico software, è possibile evidenziare eventuali differenze altrimenti invisibili ad occhio nudo.

Grazie a questo sistema di valutazione, diventa semplice e veloce la comunicazione tra Tecnico Ortopedico e paziente, che si rende conto immediatamente dei propri squilibri in modo oggettivo.

Questo tipo di analisi insieme ai dati baropodometrici e stabilometrici consente di definire la soluzione terapeutica più adatta per il singolo paziente.







esame baropodometrico

Esame Baropodometrico computerizzato

L’esame baropodometrico è un test che permette di valutare la qualità dell’appoggio a terra dei piedi. Il test fornisce informazioni sulle pressioni che vengono scambiate tra la superficie di appoggio del piede ed il terreno e valuta in modo approfondito la modalità di esecuzione del passo ed eventuali alterazioni della deambulazione.

Modalità: Il soggetto viene messo in una posizione statica, sopra un tappeto sensibile alla pressione, mentre il suo sguardo è posto in avanti. Al tappetino è collegato un sistema computerizzato che permette di far vedere all’esaminatore, su di un monitor, gli appoggi del piede. L’analisi è costitutita da due fasi principali: Analisi statica e dinamica.

L'analisi statica
valuta l’appoggio del piede identificando le aree di maggiore e minore carico. Nella stessa seduta in pochi minuti, si registrano anche: La percentuale di carico sui due piedi, Carico anteriore e posteriore, Analisi stabilometrica e dei baricentri, Superficie di appoggio delle piante dei piedi.

L'analisi dinamica viene effettuata chiedendo al paziente di camminare sulla pedana fino alla sua estremità e ritorno. La camminata può essere ripetuta più volte. Questa analisi verifica lo spostamento del peso, l’appoggio, i tempi di carico, durante la camminata. A monitor è possibile evidenziare la percentuale di appoggio sull’avampiede rispetto al retropiede, ed il dispiegarsi della deambulazione.